NEWS

MONDIALI 2022

3[mondiali][stack]

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

La conferenza stampa di Spalletti e Simeone

 Luciano Spalletti e Giovanni Simeone in conferenza stampa alla vigilia di Napoli Rangers



Luciano Spalletti: "La gara contro i Rangers? Quello che diciamo noi è uguale per tutti, nel senso che in tutte le partite bisogna mettere il massimo. Le difficoltà sono di ripetersi ogni volta, bisogna sempre mettere dentro tutte le qualità che ci vogliono. Bisogna andare forte, vincere domani potrebbe rivelarsi fondamentale poiché ci permetterebbe di arrivare a giocare la partita con il Liverpool con 15 punti e usare la differenza reti a nostro favore. Turnover? Scelgo i giocatori per vincere le partite, se poi ci sono altri giocatori forti fuori questo mi dà una maggiore possibilità di scelta. Domenica siamo tornati alle 2 di notte, abbiamo fatti solo due allenamenti leggeri, abbiamo una rosa di livello e cambieremo 3-4 calciatori che sono più freschi".


Giovanni Simeone: "Vogliamo fare più punti possibili, è importante dimostrare ad ogni partita, confermare quello che stiamo facendo. Dobbiamo continuare così, per me ovviamente giocare è importante ma l'importante è essere pronto, ho l'esperienza per farmi trovare pronto e fare il massimo. Ogni centravanti riesce a fare gol, come me lo spieghi? Tutta la squadra sta facendo bene, ci mette davanti alla porta. Io mi preparo sempre con grande forza, con la mia meditazione, la visualizzazione, io scrivo sempre tutte le partite, ho un mio piccolo libretto dove scrivo delle partite, così mi concentro, le preparo così. Ovviamente quando non gioco godo di questa squadra, l'importante è farsi trovare pronti, da titolare o giocando 5-10 minuti, dal primo giorno l'ho detto che darò il massimo".


"La gara dell'andata? Sì, fu difficile, sbagliando poi il rigore, loro hanno cercato sempre di essere aggressivi sul nostro possesso, non so se è stata la più difficile ma è stata una delle gare più complicate per la loro aggressività, ovviamente dovremo stare attenti a questo gioco e sappiamo molto bene che è una squadra difficile da affrontare e ci prepareremo al massimo".


"Il mio feeling con la città di Napoli? Sono contento, dal primo giorno qui, anzi già da quando si parlava, ho ricevuto tantissimi messaggi ed avevo capito che essere del Napoli era una cosa unica, poi qui ho capito la passione che hanno e soprattutto per un argentino, dimostra che vivono per questo. Mi sento parte di questa passione, perciò è reciproco l'affetto, al di là del calcio mi trovo benissimo, quando c'è sole e mare uno sta sempre bene e sono un uomo di mare, quando apro le finestre di casa e vedo quel paesaggio mi sento bene. Uno deve sempre cercare la pace dentro il caos del traffico".

Nessun commento: