NEWS

MONDIALI 2022

3[mondiali][stack]

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][btop]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

CULTURA & SPETTACOLO

3[cultura][stack]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Arbitri no stop! Sbagliano ancora. Vogliamo trovare una soluzione oppure...

 Arbitri no stop! Sbagliano ancora. Vogliamo trovare una soluzione oppure dovremo convivere con questi errori, polemiche ed arbitraggi di Direttori di gara molto ''sfortunati...''?


Ancora l’ennesimo errore di un arbitro nel massimo campionato italiano. Questa volta la partita in cui stato commesso, forse, un grave errore riguarda una gara tra due big di vertice, ovvero Milan ed Juventus.

Non è la prima volta che alcuni arbitri vengono messi sotto accusa per direzioni arbitrali che lasciano sconcertati, ma –sistematicamente- vengono reiteratamente designati per partite importanti che riguardano il vertice del campionato

Viene spontanea la solita domanda. Ma è così difficile evitare questi casi che influiscono – in qualche modo- sull’andamento del campionato di Serie A?

No! Di difficile non vi è nulla! Sempre che i designatori applichino un'alternanza (In particolar modo per gare importanti) con altri direttori di gara che bene si stanno comportando in questo inizio campionato ed intervengano -in un qulsivoglia modo- affinchè i tornei nazionali non vengano inficiati da errorri grossolani che -in qualche occasione- sono stati determinanti per le sentenze che sono state emesse e che hanno penalizzato alcuni club. Stessa considerazione valida anche per coloro che sono designati per il VAR. Va bene che l'esperienza di un arbitro in campo o al Var è determinante per dirigere match importanti, ma di fronte a reiterati errori, un attimo di riflessione è indispensabile. 

Tutti siamo utili, nessuno è indispensabile: una frase, specialmente in ambito lavorativo, il più delle volte detta per sottolineare il fatto che il nostro contributo, per quanto importante, poteva essere rimpiazzato da quello altrui in qualsiasi momento. Per cui anche lo Sport -essendo uno spaccato del quotidiano-  rientra in questa considerazione.

Oramai le polemiche sul mondo arbitrale e sugli errori commessi -involontariamente- dai Direttori di gara si ripetono senza soluzioni di continuità da illo tempore. 

Luca Marelli, ex arbitro e attuale moviolista DAZN, ha sottolineato l'errore di Orsato su un contatto tra Theo Hernandez e Cuadrado, nel match Milan-Juventus: 

"La rete del Milan nasce da un calcio d’angolo che trae origine da un contatto tra Theo Hernandez e Cuadrado, Orsato lascia correre, Theo Hernandez va sul fondo e trova il calcio d’angolo su deviazione di Danilo. In campo poteva sembrare un contatto al limite, ma questo è un fallo netto che andava fischiato in campo, Theo Hernandez travolge Cuadrado. Ma quando il pallone esce dal terreno di gioco poi il VAR non può più intervenire: è un tipico abbaglio da campo".

Anche Zuliani rimarca:

 Zuliani: "Fallaccio evidentissimo su Cuadrado ma arbitro e Var sono assenti"

Claudio Zuliani, tramite Twitter, ha commentato quanto è successo nei minuti finali del primo tempo della sfida Milan - Juventus: "Alla fine primo tempo Milan-Juve gol convalidato ai rossoneri nonostante corner arrivi da un fallaccio evidentissimo su Cuadrado ma arbitro e var sono assenti", ha scritto il giornalista.


...ed ancora Il Corriere dello Sport:

Orsato non vede il fallo di Theo Hernandez su Cuadrado prima del gol di Tomori: rabbia Juve

Fa discutere l'intervento del francese sul colombiano dal quale nasce il corner che porta al vantaggio del Milan. Il direttore di gara di Schio nell'occhio del ciclone sui social.


Se a tutto ciò aggiungiamo che durante Empoli – Milan (come riporta La Repubblica) Tonali fa il furbo: batte la rimessa laterale nove metri più avanti e il Milan segna ad Empoli, qualcosa non quadra:

Empoli-Milan - poi finita 3-1 per i campioni d'Italia - è stata sbloccata dagli ospiti al 34' della ripresa con un gol particolare: Ante Rebic ha segnato su assist di Rafael Leao, che ha ricevuto il pallone direttamente dalla rimessa laterale di Sandro Tonali. Le immagini di Dazn fanno vedere che il centrocampista rossonero ha battuto la rimessa molto più avanti rispetto a dove il pallone era uscito. Ma, come ha spiegato l'esperto arbitrale di Dazn, Luca Marelli, non è possibile il ricorso al Var per controllare il posizionamento del pallone nelle riprese del gioco.

 

 

Nessun commento: