Padovan: ”Questo Napoli, per me è tra le prime quattro squadre d’Europa, insieme a PSG, Manchester City e Bayern Monaco e penso possa giocarsi tutto in semifinale di Champions”

A
Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio, è intervenuto
Giancarlo Padovan, opinionista SKY per rilasciare le sguenti dichiarazioni:


“Avevo visto il Napoli già vincente
l’anno scorso, ma mi sono sbagliato, ma sono sicuro che prima o poi questo
pronostico vada a buon fine. -afferma Padovan – Sia in Champions che in campionato ha rivali
importanti, tra cui il Liverpool che è stato strapazzato all’andata. Ci sono
squadre che non sono a punteggio pieno, l’unico è il Bayern Monaco che è
qualificato come primo, e sono qualificate senza aver fatto niente. 



Godiamoci
quello che il Napoli ci dà, non ha paura di nessuno. Ho criticato Spalletti sul
turnover, in passato, ad oggi è opportuno in tutti i momenti e nessuno si
accorge della differenza: è la squadra che vince, non più il singolo. Nessuno
ricorda più Mertens, Insigne, questo è il Napoli che può cambiare 6 giocatori
di movimento e nessuno se ne accorge perché non è più una squadra di giocatori,
ma dell’allenatore. -prosegue Padovan – Kim? È arrivato tra lo stupore generale per sostituire
Koulibaly che era insostituibile. Se non è forte uguale, siamo lì. Ci sembra
strano vederlo fare meglio di lui, ad una settimana dalla fine della fine del
mercato, pensavo che il Napoli avrebbe fatto fatica a rientrare tra le prime
quattro. 



Spalletti ha fatto una cosa che non gli è mai riuscita in carriera,
adesso deve solo metterci continuità in questo miracolo che è frutto di un
gruppo straordinario. Ho letto le parole di Simeone che lo spiegano
perfettamente: è la forza della squadra. -aggiunge Padovan – Non pensavo fosse così forte, ma ha
trovato una squadra che esalta le sue qualità ed ha saputo farsi trovare pronto
ed essere consapevole della sua forza. È un giocatore che, oggi come oggi, ha
una compatibilità coi compagni che è estranea ad altri giocatori che arrivano,
fanno le riserve e si deprimono, lui gioca poco e segna tanto. Su questo
spirito è costruito il gruppo, poi in campo sono eccezionali, oggi in Italia e
in Europa non ci sono squadre che giocano come loro. 



Ogni tanto mi chiedono
dove può arrivare questo Napoli, per me è tra le prime quattro squadre
d’Europa, insieme a PSG, Manchester City e Bayern Monaco e penso possa giocarsi
tutto in semifinale di Champions, è chiaro che a febbraio con un sorteggio
maledetto potrebbe essere un’altra partita. -ritiene Padovan –  Questo Napoli darà tante
soddisfazioni e non una soltanto. Juventus? Allegri e la società sono fuori da
ogni giro. Il 4-3 col Benfica è la conseguenza del 2-0 col Maccabi, non era
pensabile che andasse a vincere con le assenze che ha e nelle condizioni in cui
è. 



Dal punto di vista del gioco non hanno niente, non esiste. #SARRIOUT? È
l’ultimo ad aver vinto lo Scudetto, Agnelli si è sbagliato su di lui, era uno
che aveva diritto a proseguire con la squadra e avrebbe portato la Juve a
portare a calcio e lo sta dimostrando alla Lazio. -sottolinea Padovan – Il Napoli ha mille alternative
perché ha giocatori disponibili a giocare in qualsiasi ruolo, credo che
Spalletti sia entrato nella testa dei giocatori. Fino ad oggi, questo Napoli
sta lasciando un segno nel calcio. Purtroppo ci sono tante incognite, ma in
Europa è la squadra di cui parlano tutti”.


Conclude Padovan

 Conclude Padovan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui