Gautieri: “Il Napoli è una squadra perfetta, merito di chi ha fatto il mercato”

A Radio CRC, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Carmine Gautieri, allenatore. Queste le sue parole:

“Il Napoli? Non era semplice sostituire gente come
Insigne, Mertens e Koulibaly. -afferrma Gautieri – Hanno preso giocatori che stanno facendo la
differenza. Kvaratskhelia è un giocatore che ti crea la superiorità numerica
sempre. Oggi il Napoli sta facendo la differenza con giocatori come lui. Anche
i centrocampisti fanno bene la fase di non possesso. 


Il Napoli è una squadra
perfetta! Io penso che il Napoli con l’era De Laurentiis stia facendo un
progetto importante. Al Napoli si investe molto sugli osservatori, questo fa la differenza. È anche quello che dico sempre io. -prosegue Gautieri –  Il Napoli è un ottimo team
guidato da un ottimo allenatore. I centrocampisti ti creano spesso la
superiorità numerica e quando verticalizzi diventa devastante questa squadra,
sta facendo la differenza su questo. Io l’ho detto una settimana fa, finalmente
sono tornate le ali. Se andiamo a guardare i gol degli azzurri spesso vengono
dalle fasce. La differenza tra il Napoli dello scorso anno e quello di
quest’anno? Penso che Kvaratskhelia sia diverso da Insigne. Sono giocatori di
qualità, ma Lorenzo preferiva più venire dentro al campo, mentre Kvaratskhelia
ti salta all’interno, all’esterno e crossa anche di sinistro. 


C’è tanto
entusiasmo, sono giocatori diversi. Possono essere anche uguali, ma in questo
momento i nuovi giocatori del Napoli si stanno mostrano fenomenali. Sono
giocatori che conoscono la mentalità dell’allenatore. -aggiunge Gautieri –  È stato anche più
semplice far inserire i nuovi. Pensavo che il Napoli avesse perso qualcosa
senza Koulibaly, Insigne e Mertens. Bisogna fare i complimenti a chi ha
scoperto i giocatori presi dal Napoli che stanno facendo la differenza.
Spalletti e Mourinho? Sono due allenatori completamente diversi. Spalletti
allena molto sul campo, mentre Mourinho è più un gestore. Hanno mentalità
diverse, penso che siano due allenatori diversi sul campo”.

Conclude Gautieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui