Collovati: “Kvara o Leao?
Giocatori diversi, ma per ora prendo il georgiano”

 

Fulvio Collovati, ex calciatore
della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello
Sport parlando di chi preferisce tra Kvara e Leao: 


“Sono due giocatori
diversi: Leao è più punta, interamente assorbito dalla fase offensiva, mentre
Kvaratskhelia si dedica anche alla fase difensiva così come gli chiede
Spalletti. Partendo dal presupposto che sono i due crack di questo inizio
campionato, i soli due in grado di spostare gli equilibri e decidere, in questo
momento prendo Kvara: io sono legato alle ali vecchio stampo tipo Claudio Sala,
Bruno Conti e Franco Causio, e quindi mi piace ritrovare un giocatore
spettacolare. Uno che fa dribbling, giochi e giochetti, che salta l’uomo e
firma assist e gol. In un calcio in cui sulle ali giocano i terzini, e in cui
nessuno più punta l’uomo, uno come lui fa la differenza. E mi piace”.

 

Bagni:
“Leao è più esperto, ma Kvara è sfrontato ed è stato pagato meno”


Salvatore
Bagni, ex difensore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere
dello Sport, parlando di Leao e Kvaratskkhelia: 


“Non è che io lo
preferisca, ma diciamo che Leao ha due anni in più ed è un po’ più avanti. Con
il club ha giocato più partite ad alti livelli, soprattutto in Europa, ed è già
stato decisivo: vedi lo scudetto del Milan. Detto questo… Ma quell’altro? Chi
s’aspettava una cosa del genere? Ho visto Kvara a 15 anni e mi colpì subito la
sua sfrontatezza. Sembra che stia giocando con gli amici, prova e riprova la
giocata e guarda sempre la porta. Gli piace. Lui si diverte. Gioca,
letteralmente, e il suo calcio è gioia anche quando fa assist per gli altri. È
meraviglioso, intelligente, prende spazio, si allarga e quando parte, ciao…
Spalletti lo sta gestendo in modo meraviglioso. La vera differenza tra i due?
Il prezzo: Kvaratskhelia è costato 10 milioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui