NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Rangers -Napoli: Spalletti e Anguissa in conferenza stampa


Dalla sala stampa dell’Ibrox Stadium, conferenza stampa del tecnico del Napoli Luciano Spalletti e del centrocampista del Napoli Andrè Frank Zambo Anguissa. Entrambi i protagonisti hanno parlato della sfida che si disputerà domani sera contro i padroni di casa dei Glasgow Rangers.

Andrè Frank Zambo Anguissa

“La sfida di Glasgow non sarà semplice, ma noi puntiamo ai tre punti, pur sapendo il valore dei nostri avversari. Dobbiamo dimenticare il Liverpool e giocare bene contro un buona squadra come quella scozzese....La mia prestazione? Felice per aver battuto il Liverpool. Quando la squadra gioca bene, io mi reputo soddisfatto, ma come ho detto prima ora concentriamoci per la sfida di Glasgow. Lo scorso anno forse dovevo segnare di più, ma quest’anno lavorando ancora di più mi sento più sicuro dei miei mezzi. Per me conta che la squadra fa bene e vince”.

 “L’Ibrox Stadium? Sappiamo che ci aspetterà domani sera un clima pieno di passione, però noi siamo pronti. L’importante è scendere in campo con la giusta mentalità, senza dare nulla per scontato. Difficile giocare senza i nostri tifosi, ma faremo conto che ci sosterranno in Scozia, perchè loro sono unici per amore e passione”.

 “Non so se è il momento migliore della mia carriera, ma posso dire che sto cercando di dare sempre il massimo”. 

Luciano Spalletti

“Cosa cambia un giorno in più in allenamento? Abbiamo svolto una seduta in più ed è tanta roba. Domani giocheremo in uno stadio importante e storia di grande blasone. Ritornando al discorso precedente ho avuto più tempo per pensare alle scelte da fare”

Loro più riposati? 

Sicuramente è un vantaggio, ma a questi livelli ci sta, anzi sono dispiaciuto per il lutto che ha colpito l’intera nazione. Loro sono una squadra che giocano con grande intensità, avranno voglia di riscatto. Noi dovremo essere preparati.... nel reagire nel migliore dei modi nelle varie situazioni”. 

La pressione dell’Ibrox Stadium? 

In passato abbiamo già giocato in certi ambienti caldi, dove si sente il tifo e la passione. Noi dobbiamo fare bene a livello tecnico e tattico, senza copiare le loro armi, altrimenti rischi di perderla. C’è un solo modo di modellare queste vampate, tenere palla e fare quello che vogliamo noi”. 

Contro lo Spezia ho cercato di giocarmela con il palleggio e con Raspadori a giocare tra le linee anzi ha tenuto più palla dei centrocampisti. I liguri sono stati bravi a controbattere. Domani invece ci vorrà un altro tipo di caratteristiche per giocare contro gli scozzesi. Simeone attacca più la profondità, anzi gli garba, è fortissimo ed ha entusiasmo per fare una buona partita. Lui può passare da campioncino ad ottimo calciatore”

Domani la sfida contro i Glasgow sarà come essere alla vigilia di Natale e poi si scarta il regalo, soprattutto se tu come bimbo ti sei comportato bene. L’unico aspetto che ci penalizzerà domani è non avere i tifosi al nostro fianco. Però ci guarderanno in TV e soffieranno dalla parte giusta e alla fine lo avvertiremo comunque”.

Mi congratulo col mio collega De Giorgi e Giannelli per il mondiale di volley vinto e in bocca al lupo all’Italia del basket che domani sfiderà ai quarti la Francia”. 



















Nessun commento: