NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Careca: "Il Napoli può vincere con il Milan, ma non sarà facile''

 Careca: "Napoli sicuro e consapevole, Zielinski sarà particolarmente importante"


Antonio Careca, ex attaccante del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Delietta Gol", in onda su TvLuna: 

La vittoria con il Liverpool è stata particolarmente significativa. Ha dato carica alla squadra e da quel momento il Napoli ha acquisito sicurezza e consapevolezza nei propri mezzi. -afferma Careca - Quel 4-1 ai Reds ha portato altre vittorie. Vedo una squadra unita, giocano l’uno per l’altro e questo è fondamentale. Si divertono in campo. Solo così si vincono i trofei. È importante essere uniti anche fuori dal campo. 

Ai miei tempi amavo organizzare serate con i miei compagni di squadra per condividere cose anche fuori dal campo. -prosegue Careca - È stato fondamentale. Anche oggi ritrovare Francini mi rende felice e mi porta indietro nel tempo, a dei momenti magici. 

Napoli città? Tornare a Napoli dopo la pandemia, ritrovare il calore dei tifosi, per me è stato bellissimo. Napoli ti resta nel cuore. Valore della squadra? Quest’anno la rosa è davvero ampia. -aggiunge Careca - Ci sono diversi giocatori di qualità. Zielinski quest’anno sarà particolarmente importante, ma sono importanti tutti. Anche io ho sbagliato un rigore ripetuto, non è bello. Quando è capitato non uscivo dallo stadio, aspettavo le 2 di mattina perché i tifosi arrabbiati mi aspettavano fuori. 

Campionato? Si vince insieme approfittando anche dei momenti neri degli altri. La Juve ad esempio è spenta. Io hi segnato tanti gol ai bianconeri, a Napoli valgono doppio. Milan-Napoli? Questo Napoli che viene da un momento positivo può vincere con il Milan. Non sarà facile ma queste grandi vittorie in Champions aiutano a vincere. Finirà 1- 2 a Milano”.

Conclude Careca

Nessun commento: