Federico
Pastorello
, agente, tra gli altri, di Alex Meret, portiere del Napoli, ha
rilasciato un’intervista a Gazzetta.it. Queste le sue parole:

 

“Arthur?
È arrivato lì nell’ultimo giorno di mercato e l’anno scorso ha giocato poco per
scelta di Allegri e per un infortunio. -afferma Pastorello – Normale che le prime settimane siano di
adattamento e recupero della condizione fisica. Tutti sono molto contenti di
lui, ha rinunciato alle ferie per restare a Liverpool a lavorare. Tra poco sarà
al 100%”.

 

Cosa
ci dice di Meret?

 

“Ha
trovato finalmente un po’ di continuità e di conseguenza sono tornate anche le
prestazioni, che per me non sono una novità. -prosegue Pastorello – Le scelte delle scorse stagioni lo
avevano penalizzato, ora per forza si è dovuto puntare su di lui. Si merita
tutto quello che sta vivendo”.

 

Cosa
ne pensa di Antonio Conte?

 

“Non sono
il suo agente ma credo di dire una cosa che tutti gli riconoscono: è un
vincente nato e ha grande grinta, che riesce a trasmettere a tutti. -agginge Pastorello –  Lascia
sempre un segno, ovunque vada. Trasmette una grande cultura del lavoro”.

 

Inzaghi
paga il fatto che sia finito l’effetto Conte all’Inter?

 

“Non
penso, è un allenatore che ha vinto, sta attraversando un momento di difficoltà
dopo la scorsa stagione dove l’Inter ha perso lo Scudetto per un dettaglio. -ritiene Pastorello – Si riprenderanno”.

 

Pensa
che Allegri non abbia più in mano lo spogliatoio alla Juventus?

 

“Conosco
abbastanza bene Max, è un grande tecnico e un grande gestore. Gli infortuni
pesano, i giocatori più rappresentativi sono fuori ma penso che la Juve, come
l’Inter, si riprenderà. Ha una grande squadra e un grande allenatore”.

Conclude Pastorello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui