Fabio
Capello
ha parlato a margine del Festival dello Sport a Trento. Queste le sue
parole raccolte da Tuttomercatoweb. Queste le sue parole:

 

Come valuta la
vittoria dell’Italia contro l’Inghilterra?

“Una bellissima vittoria, voglio fare i complimenti a Mancini per aver
messo in campo una squadra con caratteristiche diverse. Bello lo spirito della
squadra che dopo aver vinto l’Europeo aveva perso il Mondiale. Davanti vedo
qualcosa di sereno, è un bell’auspicio per il futuro”.

 

Sarà dura
guardare ancora il Mondiale da casa

“È una cosa che speravo non sarebbe accaduta più, sarebbe stato bello fare
il tifo per l’Italia. Mi auguro che non succeda più”.

 

Raspadori fra
i giovani è quello che sta compiendo un ulteriore salto di qualità?

“Raspadori io l’ho premiato col premio Bulgarelli, l’ho scelto fra i
giovani emergenti. La scelta si è rivelata azzeccata: è un ragazzo che ha
tecnica ma è molto serio. Ho incontrato la famiglia e mi ha fatto una
bellissima impressione”.

 

E’ più grave
la crisi dell’Inter o quella della Juventus?

“Le crisi sono gravi sempre. Devono trovare entrambe una soluzione”.

 

Il Napoli è la
squadra più attrezzata?

“Il Napoli sta giocando molto bene, probabilmente è il miglior calcio della
serie A. -afferma Capello- Ha tutto per essere una delle favorite per il campionato”.

 

E’ contento di
vedere l’Udinese al terzo posto?

“Sono contento perché ancora una volta dimostrano di saper scegliere i
giocatori e di saper fare bene il mercato. -prosegue Capello – Ora sono in una posizione di
classifica che permette loto di giocare con continuità”.

 

Alla ripresa
del campionato ci sarà Inter-Roma

“Sarà una partita molto importante per entrambe le squadre, sarà la gara
giusta per mostrare il vero valore delle due squadre”.

 

Le prossime due
gare saranno decisive per Allegri?

“Questa è una domanda da fare ai dirigenti della Juventus. -aggiunge Capello -Io mi auguro
che la Juve sia ancora protagonista in Europa, in questo modo arricchisce il
campionato italiano”.

 

La Fiorentina
di Italiano forse è diventata un po’ troppo prevedibile?

“L’anno scorso la Fiorentina era molto pericolosa da affrontare, si vede
che ora gli avversari hanno capito il gioco dei viola. -ritiene Capello -Italiano deve essere
bravo a trovare una soluzione”.

 

Jovic può
affermarsi in serie A?

“Aspettiamo. Lo diremo solo alla fine del campionato. Jovic ha grandi
qualità, deve capire dove sbaglia e dove può migliorare. -sottolinea Capello – Ha ottime potenzialità
e va aspettato”.

 

Il Milan
rischia di essere dipendente da Leao?

“Ci sono giocatori importanti, ma non mi sembra che il Milan sia
dipendente da Leao. -ritiene Capello – Ovviamente nessuno mette in dubbio le qualità del
giocatore, è un grande campione”.

 

Può esserci
una sorpresa per la vittoria di questa serie A?

“E’ un campionato difficile, sulla carta Juve e Inter erano le favorite.
Sarà difficile perché ci sono 7-8 squadre molto competitive, ad ogni giornata
la classifica si può ribaltare”.

Conclude Capello

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui