Incocciati: “Spalletti leader di questo Napoli. Milan-Napoli? Ci sono assenze importanti”

A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio di
Umberto Chiariello, è intervenuto
Beppe Incocciati, ex Napoli e Milan. Queste le sue parole:


“Maradona era eccellente in tutto, anche nel golf, ha sempre avuto un
dono, qualcosa in più degli altri. -afferma Incocciati – Noi ci siamo conosciuti durante un
Milan-Napoli a San Siro e fui io a realizzare il 2-1 della vittoria quell’anno,
la sera andai a festeggiare con gli amici in un locale e dopo un po’ arrivò
Diego, passammo la serata insieme. Scelsi Napoli con grande convinzione,
nonostante mi volesse la Juventus, perché giocare accanto a Maradona non
capitava tutti i giorni. 



Quando ho iniziato la mia carriera sono entrato in
campo accanto a Pelé e, attraverso il mio cammino, ho avuto la fortuna di
scendere in campo con Crujiff, Zico, Platini, Falcao e tanti altri. Kvara? Ha
dei margini di miglioramento. -prosegue Incocciati – Se sarà intelligente e capirà dove migliorare le
proprie potenzialità, potrà occupare un posto importante tra i calciatori di
grandissimo livello, dipende da lui. C’è molto da migliorare ed immaginiamo se
dovesse farlo quanto possa diventare importante tra qualche anno.
 Spalletti nervoso in conferenza? Non c’è cosa peggiore di mostrare quello
che la tua storia già dimostra. 



Credo che lui abbia accusato il colpo perché si
è avvicinato a ciò che è stato il percorso di Ancelotti. Spalletti è un caro
amico, ma non bisogna mai mettersi in competizione con coloro che hanno
dimostrato di essere più bravi di te. -aggiunge Incocciati -L’unica cosa che puoi fare per emularli è
vincere quanto loro. In questo calcio, sotto l’aspetto della comunicazione,
manca un po’ lo spirito della battuta. Non è solo Spalletti, è un po’ un
costume che non conoscevo, evidentemente fa parte di una nuova generazione. 
Quest’anno, rispetto allo scorso anno, credo che lui riesca a tenere in mano la
situazione, credo che l’unico leader quest’anno sia lui. 



Milan-Napoli? Sono due
squadre che lamentano assenze importanti, ma ho trovato in brillante forma
Politano e questo mi fa piacere. -sottoline a Incocciati – È un ragazzo che lavora bene e, nonostante le
polemiche precampionato, ho trovato che sia rigenerato: potrebbe essere uno dei
pochi a saltare l’uomo. Sono cresciuto nel Milan dai 14 anni, ma mio padre era
tifosissimo del Napoli e ripensare alla sua espressione quando ho indossato la
maglia azzurra, mi viene da piangere”.

 Conclude
Incocciati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui