A
“1 Football Club”, su 1 Station Radio, è intervenuto Massimiliano Esposito, ex
calciatore, tra le tante, di Napoli e Lazio. Queste le sue parole riportate dalla redazione di IlSognoNelCuore.com:

 

Giudizio su
Napoli-Liverpool?


“Il
Liverpool non ha approcciato bene alla partita, anche se ha giocato a viso
aperto. -affrrma Esposito . I calciatori del Napoli hanno approfittato del gioco degli inglesi ed
hanno punito la difesa dei Reds”.

 

La squadra di
Spalletti sembra in crescita…


“Attuare
una rivoluzione serve anche a questo. I calciatori esperti possono offrire un
apporto minore rispetto ai nuovi arrivi, indotti dalla volontà di distinguersi
e dal loro entusiasmo”.

 

Pensiero sulla
prestazione del centrocampo azzurro?


“Ci sono
calciatori importanti in questo ruolo precedentemente sottovalutati. -prosegue Esposito –  Anguissa è
una pedina fondamentale dello scacchiere di Spalletti. Anche al tecnico vanno
fatti i complimenti per il suo operato”.

 

Che apporto
può offrire Simeone alla squadra?


“La
serata di ieri è stata un film, al primo pallone toccato il Cholito ha realizzato
il suo sogno. Ricorderà a lungo questo ricordo. -agginge Esposito – È un calciatore importante, ha
il fiuto del gol. La concorrenza con Osimhen dovrà essere uno stimolo per il
calciatore, potrebbe rivelarsi un’arma in più per Spalletti”.

 

Quanto è
importante l’esordio in Champions per Zerbin?


“È
fondamentale per il ragazzo e per il movimento calcistico italiano. Soltanto il
tecnico conoscere il reale valore del giocatore e dell’apporto che può offrire
alla squadra in quella specifica partita. -sottolinea Esposito – Se Luciano ha ritenuto opportuno far
scendere in campo Alessio, è perché sapeva che sarebbe stato pronto per quella
gara”.

 

Meret si è
scollato di dosso alcune pressioni…


“È stato
bravo a tenere botta, poiché è stato criticato tanto. È stato al passo d’addio
in estate, ma ha lavorato in silenzio. Sta dimostrando il suo valore, è un
ragazzo giovane ed ha bisogno di tempo per crescere. -riporta Esposito –  In piazze notevoli come
Napoli o Milano, si fa fatica ad aspettare per le ambizioni dei club. Ma
quest’anno sarà l’anno della consacrazione di Alex”.

 

Parere sul
prosieguo del campionato? Chi ha la rosa più equipaggiata per vincere? E
quale sarà la sorpresa?


“Napoli,
Milan e forse la Roma hanno la rosa più completa. Alla lunga i giallorossi
emergeranno. -ritiene Esposito – La rivelazione sarà la Fiorentina per i tanti rinforzi ingaggiati,
potrebbe ripetere il percorso della passata stagione”.

 

Commento sulle
dichiarazioni di Mourinho al termine della sfida con l’Udinese?


“Ha
appreso la mentalità italiana. Alcuni allenatori tentano di sminuire i
risultati negativi. Sarà un campionato strano per il suo nuovo andamento, ciò è
testimoniato da risultati negativi di alcuni club di Serie A. Tuttavia, sarà
emozionante, soprattutto per la sua imprevedibilità”.

 

Conclude
Esposito

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui