NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Zazzaroni: ''Dybala al NapolI? Quasi impossibile per mille ragioni tra le quali i diritti d’immagine''

Zazzaroni: ''Milenkovic al Napoli? Non risolve il problema che ha la Fiorentina, cioè quello dell’extra comunitario''

A Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Ivan Zazzaroni, giornalista. Queste le sue parole:

“Un modo per rassicurare i tifosi non c’è. Se arrivano Ostigard e Kim non è male, anzi. Avanti ci aspettiamo tanto da Kvaratskhelia e Osimhen. -afferma Zazzaroni - Se si fa un investimentino la squadra non mi dispiacerebbe. Dispiace che quello che doveva accadere lo scorso anno è successo quest’anno con numeri diversi. 40 milioni per Koulibaly, Insigne a zero e Mertens a zero. Deulofeu? Sembrava una cosa vicina, non se ne parla più. Dybala è quasi impossibile per mille ragioni tra le quali i diritti d’immagine. 

Credo che Dybala abbia in testa qualcos’altro. Bremer si è più o meno promesso all’Inter. -prosegue Zazzaroni -  La Juve non scende sotto gli 80 milioni per De Ligt e il Bayern è a 60. Quando venderà Lewandowski prenderà De Ligt e la Juve andrà su Bremer. 

Milenkovic al Napoli? Non risolve il problema che ha la Fiorentina, cioè quello dell’extra comunitario. Se riesce a dare via Kouamè all’estero, a quel punto possono tesserare Dodò. Milenkovic può darsi che sia un profilo tanto per la Juve quanto per il Napoli. -aggiunge Zazzaroni - Spalletti sperava che non arrivassero quelle telefonate. Io penso che l’unico sanguinoso sia Koulibaly, ma anche per Ospina in effetti non hai trovato una soluzione altrettanto valida. 

Mourinho sul piano della comunicazione non è secondo a nessuno, studia tutte le mosse con grandissima perizia ed ha capito che in questo momento bisognava stringersi tutti insieme perché la campagna è deludentissima al momento. -spiega Zazzaroni - La campagna simpatia servirebbe soprattutto a rafforzare la squadra. Il tifoso lo conquisti anche portando dei valori. 

C’è crisi di grandi firme in tutti i settori, non solo nel giornalismo. Non è che la stampa non rifletta una crisi di qualità. Siamo peggiorati attraverso la televisione, i social e la mancanza di cultura. Dobbiamo fare i conti con quello che siamo. C’è crisi di grandi firme, ma non che le firme di allora fossero tutte grandi. Oggi i giornali vengono depredati sui social al mattino”.

Conclude Zazzaroni

Nessun commento:

Post più popolari