A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete”, è intervenuto Andrea Mandorlini, allenatore. Queste le sue parole:

“Simeone? È un giocatore forte, era forte quando lo allenavo io e lo è adesso. Un giocatore di carattere, generosissimo. A Firenze e Cagliari spendeva talmente tante energie che magari era meno lucido negli ultimi 15 metri. -afferma Mandorlini -È pronto per un grande club come il Napoli. Quale sarà il suo ruolo? Queste sono decisioni che spettano a Spalletti. Io penso che i giocatori bravi insieme possono giocare. Nella totalità è fantastico. 



Se lo vedo da Napoli? Assolutamente. È un ragazzo forte, solare, come carattere il DNA è quello giusto. Può attaccare la profondità, ti viene a pressare, ti dà pressione. Basta guardare tutti i gol che ha fatto l’anno scorso in tutte le maniere in cui li ha fatti. È ancora giovane. -aggiunge Mandorlini –  Il mercato del Napoli? Sentivo anche Barak. Sicuramente i nuovi calciatori metteranno più fisicità in campo. L’aspetto tecnico rimane fondamentale e sotto questo punto di vista il Napoli non è secondo a nessuno. 


La cessione di Koulibaly? Non conosco benissimo Kim, ma me ne hanno parlato bene. Se il Napoli è andato su questo profilo credo che abbia le caratteristiche giuste. Ovviamente non si può fare il paragone tra Koulibaly che è il difensore più forte al mondo e Kim. Il mercato è molto lungo, mi auguro ci siano altre situazioni. Rimpiazzare totalmente Koulibaly era impossibile”.


Conclude Mndorlini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui