Riporta Sport Mediaset che salutato
Kalidou Koulibaly, passato ufficialmente al Chelsea, il Napoli può concentrarsi
sul mercato in entrata, dove ora i tifosi si attendono qualche colpo
importante. Innanzitutto c’è da pensare al sostituto del senegalese: nonostante
la secca accelerata del Rennes resta la viva la pista che porta a Kim Min-jae
del Fenerbahce, con gli azzurri che avrebbero pareggiato l’offerta del club
francese da 2,5 milioni di euro a stagione d’ingaggio per il centrale coreano.
L’alternativa è Abdou Diallo del Psg, che al fianco di Koulibaly ha portato il
Senegal al trionfo in Coppa d’Africa a inizio anno.

 

Il Rennes resta in vantaggio su Kim,
forte di un accordo già trovato con il giocatore e della sua volontà di
ritrovare il tecnico Bruno Genesio, che lo aveva allenato al Beijing Guoan nel
2019/20. Il Napoli, però, gli garantirebbe il palcoscenico della Champions
League, mentre i francesi, che hanno chiuso al quarto posto lo scorso
campionato di Ligue 1, giocheranno in Europa League la prossima stagione.
Spalletti lo vuole, lo reputa l’uomo giusto per provare a sostituire un
insostituibile come Koulibaly, ma il tempo stringe. 

 

 

Diallo piace ed è in uscita dal Paris
Saint Germain, che però chiede 30 milioni per il cartellino (troppi per De
Laurentiis, che non si vuol spingere oltre i 20 che verserebbe per Kim) e,
soprattutto, chiederebbe un ingaggio doppio rispetto a quello del coreano,
visto che in Francia guadagna circa 5 milioni netti. Un primo tassello
difensivo, in ogni caso, sarà sistemato con l’arrivo di Ostigard dal Brighton,
che a inizio settimana prossima dovrebbe diventare a tutti gli effetti un giocatore
del Napoli, dopo la stagione in prestito al Genoa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui