NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Jacobelli: ''Il Milan l’anno prossimo partirà da favorito. Il Napoli si sta muovendo bene e su Mertens...''

Jacobelli: ''Mertens? Io credo che il mercato insegna il ‘mai dire mai’, nel gioco delle parti De Laurentiis ha rilasciato dichiarazioni significative e ora si deve capire se si arriva ad un compromesso''

A Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete'', è intervenuto Xavier Jacobelli, giornalista. Queste le sue parole:

“Il Milan l’anno prossimo partirà da favorito e si sta muovendo con intelligenza sul mercato, a partire da Botman. -afferma Jacobelli - Anche il Napoli ha ricevuto buone notizie da Kvaratskhelia che con la sua Nazionale sta facendo benissimo: il club azzurro si sta muovendo bene. E sul mercato ripartirà dopo aver capito quale sarà il destino dei giocatori in scadenza. Se questi dovessero essere confermati il Napoli potrebbe dire la sua.

Mertens? Io credo che il mercato insegna il ‘mai dire mai’, nel gioco delle parti De Laurentiis ha rilasciato dichiarazioni significative e ora si deve capire se si arriva ad un compromesso. -prosegue Jacobelli - Una separazione potrebbe essere negativa soprattutto per il valore che ha l’attaccante belga, è un giocatore di valore assoluto e può dare ancora un contributo molto importante come ha dimostrato nell’arco della sua esperienza a Napoli.

Salernitana? Credo che al di là dello scambio di dichiarazioni tra Iervolino e Sabatini, c’è il grande dispiacere in primis dei tifosi della Salernitana che avevano una grande stima per l’ex ds visto quello che aveva costruito. La Salernitana ha conquistato una salvezza insperata ad inizio anno. Soltanto con il tempo si potrà capire la motivazione vera di questa rottura, ma se uno come Iervolino prende una decisione del genere c’è un motivo importante”.

Conclude Jacobelli

 

Nessun commento: