NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Cappella, Specchia, Giordano, Casotti, Grillo e Cierro a Radio Marte sul Napoli

 


A Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live”, è intervenuto il giornalista Fabrizio Cappella.

“Il tempo a disposizione per il Napoli, per fare chiarezza, è sempre meno. Portarsi dietro giocatori che si trovano in una situazione di incertezza non porta risultati, l’unico forse è Insigne che non è mai venuto meno al suo impegno di capitano.

Ci sono state soluzioni diverse come Milik, un giocatore al quale si è rinunciato continuandolo a pagare, che assomigliano a quelle di Fabian.

Il Napoli deve considerare Osimhen incedibile per la difficoltà di trovare altri giocatori simili che prendono lo stesso ingaggio. Tutti i possibili sostituti hanno ingaggi fuori portata.

Rinunciare a un giocatore come lui, che ha ancora molti margini di crescita, potrebbe essere fattibile solo con un offerta dai 70 milioni in su.

Il peccato sarebbe perdere Fabian a zero, con il rischio di metterlo in tribuna, perché ora ha un valore.

Se uno deve scegliere tra Fabian e Koulibaly, sotto tutti i punti di vista, va tenuto il secondo”.


A Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live”, è intervenuto l’allenatore Paolo Specchia.

“Non ho mai considerato Fabian un grande giocatore, anzi, me ne priverei per un giocatore più continuo e con più sostanza. 

Tra lui e Koulibaly, se devo fare un sacrificio, lo faccio per Kalidou.

Tra Ospina e Meret non c’è partita: terrei tutta la vita il colombiano. Meret alla prima stagione in A dopo 5 partite si è fatto male, non ha mai fatto un campionato intero.

Non c’è paragone sotto tutti i punti di vista”. 


A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto Antonio Giordano, giornalista 

“Il mercato è uguale per tutti, non è successo nulla al momento, solo il Milan si è mosso in anticipo e bene. I rossoneri, essendosi laureati campioni d’Italia, hanno altri programmi.

Il mercato è ricco di soluzioni, e bisogna vedere le scelte dei giocatori.

Nel Napoli può anche essere che restino tutti, e il problema dei rinnovi slitta all’anno prossimo, così  lotterebbe per lo Scudetto.

Ai dialoghi propagandistici io non credo, anche perché la verità poi viene fuori con quello che il mercato ci racconterà. Non c’è troppo da perdersi dietro a delle interpretazioni libere.

È difficile, a volte, trovare un equilibrio e capire che alla fine il Napoli è in Champions. 

Politano ha dato sostanza a quello che si poteva sospettare già da prima, ma anche questa è una vicenda che va sistemata. Politano ha dimostrato di essere un ragazzo a modo, ma quando ti accorgi di essere indietro nelle gerarchie è normale cercare qualcosa di nuovo.

Tolisso è un nome ricorrente, è un parametro zero ma ha un ingaggio molto alto. In questo momento, inoltre, c’è un centrocampo molto ricco. Diventerebbe interessante nel caso esca qualcuno”.


A Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live”, è intervenuto Federico Casotti, giornalista 

“Il mercato è cambiato, soprattutto per i grossi calibri. Il sistema anche è cambiato, basta guardare il PSG che ha praticamente ricomprato Mbappè.

Adesso si parla tanto di algoritmi che fissano i valori giusti, all’epoca c’erano i parametri al ribasso ma non troppo lontani, si potrebbe anche tornare alla vecchia maniera.

Kvaratskhelia mi ha impressionato nelle partite di Nations League, è un giocatore lontano dai radar abituali e ha una capacità di prendersi responsabilità. Per la sua nazionale è una guida. 

Olivera è un giocatore che ti va a completare la rosa, soprattutto ora che hanno ufficializzato le cinque sostituzioni. Avere giocatori di questo tipo, che ti aiutano anche a partita in corso, è fondamentale. 

Dal punto di vista tecnico se il Napoli perde Mertens e prendere Deulofeu non perde tanto, anche se Dries è la storia del Napoli.

Il Deulofeu dell’ultima stagione a Udine, un giocatore che ha una grande maturità, ha fatto vedere grandi cose”.


A Radio Marte, nel corso di “Marte Sport Live”, è intervenuto Massimo Grillo, agente FIFA.

“Gestire le situazioni di Fabian e Koulibaly non è facile, anche se il Napoli ha dimostrato di saper gestire certe cose. Il Napoli ha le idee molto chiare, secondo me ci saranno risvolti positivi.

Kvaratskhelia ha grande fantasia, supera l’uomo e ha le caratteristiche di un giocatore di cui ogni squadra ha bisogno.

Mertens ha colpito il cuore dei napoletani, però se c’è la necessità o l’opportunità di doverlo sostituire Deulofeu è una grande alternativa.

Il Napoli deve puntare su Gaetano. Non lo vedo a fare il mediano ma in un ruolo offensivo come la mezz’ala”.


A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto il giornalista Federico Casotti.

“Il mercato è cambiato, soprattutto per i grossi calibri. Il sistema anche è cambiato, basta guardare il PSG che ha praticamente ricomprato Mbappè.

Adesso si parla tanto di algoritmi che fissano i valori giusti, all’epoca c’erano i parametri al ribasso ma non troppo lontani, si potrebbe anche tornare alla vecchia maniera.

Kvaratskhelia mi ha impressionato nelle partite di Nations League, è un giocatore lontano dai radar abituali e ha una capacità di prendersi responsabilità. Per la sua nazionale è una guida. 

Olivera è un giocatore che ti va a completare la rosa, soprattutto ora che hanno ufficializzato le cinque sostituzioni. Avere giocatori di questo tipo, che ti aiutano anche a partita in corso, è fondamentale. 

Dal punto di vista tecnico se il Napoli perde Mertens e prendere Deulofeu non perde tanto, anche se Dries è la storia del Napoli.

Il Deulofeu dell’ultima stagione a Udine, un giocatore che ha una grande maturità, ha fatto vedere grandi cose”.


A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto Massimo Grillo, agente FIFA.

“Gestire le situazioni di Fabian e Koulibaly non è facile, anche se il Napoli ha dimostrato di saper gestire certe cose. Il Napoli ha le idee molto chiare, secondo me ci saranno risvolti positivi.

Kvaratskhelia ha grande fantasia, supera l’uomo e ha le caratteristiche di un giocatore di cui ogni squadra ha bisogno.

Mertens ha colpito il cuore dei napoletani, però se c’è la necessità o l’opportunità di doverlo sostituire Deulofeu è una grande alternativa.

Il Napoli deve puntare su Gaetano. Non lo vedo a fare il mediano ma in un ruolo offensivo come la mezz’ala”.


A Radio Marte, nel corso del programma “Marte Sport Live”, è intervenuto Salvatore Cierro, promotore del Comitato Centro Paradiso.

“Continuiamo a proporre una fondazione dove coinvolgere tutti per il Centro Paradiso. 

Vorremmo una partecipazione attiva per farlo diventare un bene comune e dargli il valore che merita.

Attualmente risulta gestito da una società che rientra nel fondo Elliot. 

Il territorio ha un vincolo sportivo, l’unico ente che lo può cambiare è il consiglio comunale.

Noi continuiamo a lottare anche per la costruzione di un museo.

È un ingiustizia che questo centro sia chiuso da 18 anni, quando potrebbe essere un bene comune”.

 

Nessun commento:

Post più popolari