NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Napoli, Spalletti: ''Sara' un campionato difficile ancora una volta''

A Palazzo Petrucci, si è tenuta la conferenza di presentazione del ritiro del Napoli a Castel di Sangro dal 23 luglio al 6 agosto 



Luciano Spalletti, allenatore del Napoli. Queste le sue parole: 


"Siamo pronti. Avere delle amichevoli serve, anche di un certo livello se non hai una squadra pronta a capire il momento del campionato. - afferma Spaleltti -  Noi siamo una squadra abbastanza matura. Giocare contro qualche squadra che da' uno stimolo in piu' puo' servire. Giocare all'estero e' anche un dispendio di energie. Squadra al completo in ritiro? Il calcio e' cambiato. Non e' che si puo' mettere a posto il tutto. Per forza si inserisce il mercato e devi essere pronto a fare dei cambiamenti. Bisogna mantenere una squadra competitiva con i calciatori forti, altrimenti senza calciatori buoni la palla non viaggia con la velocita' giusta.


Di solito si fanno richiami settimanali al lavoro fatto in ritiro. Nel periodo della sosta sarebbe bello far giocare qualche Primavera. -prosegue Spalletti -  Sarebbe interessante anche fare qualche amichevole. Siamo in contatto tutti i giorni con Giuntoli. Andiamo in vacanza tranquilli. Sono d'accordo sugli allenamenti a porte aperte, è importante avere contatti con la squadra. Il 22 maggio finisce il campionato, il 25 maggio avevamo chiuso il sostituto di Insigne, il sostituto di Ghoulam, abbiamo riscattato Anguissa e prolungato Juan Jesus in 5 giorni. 


Qui non pettiniamo le bambole, come diceva Ancelotti. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. C'è un livellamento verso l'alto della squadra di seconda fascia, hanno tolto punti a tutti. -aggiunge Spalletti - Svanito il sogno piu' grande, siamo stati una squadra. La classifica non la dimentichiamo. Ci sono squadre che possono starci davanti e sono arrivate dietro. Sara' un campionato difficile ancora una volta: Mettere a 15-16 punti Roma e Lazio non e' poco. L'Empoli ha tolto punti a tutti, Andreazzoli e' stato molto bravo. Le piccole non hanno avuto il covid e la Coppa d'Africa, Osimhen si e' fratturato la faccia".



Conclude Spalletti

Nessun commento: