NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

De Laurentiis agli studenti di Caserta conferma e puntualizza cose ... ripetute da sempre

Le parole di De Laurentiis, agli studenti di Caserta, hanno confermato alcuni aspetti programmatici riguardanti il Napoli 



Se una parte della tifoseria napoletana aveva qualche dubbio circa gli obiettivi e le  programazioni societarie, dopo l'incontro di Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, con gli studenti di Caserta, ora non vi più nemmeno il più piccolo dubbio. 

Il Patron del club azzurro va avanti sempre per la sua strada che prevede, -giustamente- come priorità, i conti gestionali in attivo e successivamente tutto ciò che abbiamo appreso in questi anni della sua amministrazione della S.S.C. Napoli. 

Si è anche appreso -ora- che non rientra nei diritti del popolo napoletano ''lasciarsi ingolosire' dalla conquista di un trofeo tanto agognato da più di 32 anni. 

Doveri e non diritti -allora- da parte dei tifosi azzurri?

Più volte è stato fatto presente -da varie parti- che partecipare ad alti livelli è un obietivo lodevole, ma che non qualifica e mai qualificherebbe il Napoli in Italia ed in Europa in futuro. Un qualsivoglia club europeo viene -a torto o ragione- catalogato in base ai trofei vinti ed alla relativa bacheca vuota o piena che sia.

Terminati i 'tormentoni' ... ''ma dove eravate prima che venissi io?'' ... ''Ma cosa ha vinto il Napoli prima del mio arrivo nel capoluogo campano?'' ...''Quando sono arrivato a Napoli non vi erano nemmeno i palloni'' ...ecc ecc, sembra che De Laurentiis abbia posto una momentanea tregua a queste affermazioni oramai fuori luogo perchè ampiamente datate. Ma la sua linea per amminstrare il Napoli resta sempre la stessa, qualsiasi condizione o situazioni contingente si presenterà anche nelle prossime stagioni agonistiche.

Il Proprietario del Club è ADL e solo lui ha il diritto (e ripeto diritto) di gestire come vuole ogni bene di sua appartenenza, ma considerando che i proprietari morali dovrebbero essere i tifosi, forse, avrebbe il dovere anche di ''fare ingolosire i sostenitori partenopei'' quando si presentano situazioni uniche e/o irripetibili di vincere uno Scudetto.

Il resto vale zero perchè si possono ''recuperare'' mille giustificazioni o duemila ''elucubrazioni'' mentali senza avere una corrispondente ricaduta pragmatica delle varie teorie.

L'edizione odierna de La Repubblica è tornata sulle parole del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, agli studenti di Caserta: "Durante il suo incontro di giovedì con gli studenti, a Caserta, De Laurentiis ha ribadito di voler gestire il Napoli con il massimo rigore: piglio imprenditoriale, priorità ai conti in attivo e nessuna concessione alla passionalità del tifoso. Il suo modo di amministrare il club è stato del resto sempre coerente e le sue recenti dichiarazioni ('Sullo Scudetto si sono fatti ingolosire soltanto i nostri sostenitori, mentre l’Europa League e la Coppa Italia non li abbiamo mai considerati un vero obiettivo') hanno dettato la linea anche per il futuro, con la squadra azzurra che continuerà a essere programmata per partecipare ad alti livelli. La mission non è vincere a ogni costo e Spalletti è in sintonia con il presidente, visto che lo Scudetto perduto non gli ha lasciato rimpianti".


Nessun commento:

Post più popolari