Bargiggia: “Il Napoli si è mosso bene, se Ospina andrà via Meret rinnoverà e sarà titolare, Bernardeschi non è fattibile, Mertens e Koulibaly sono questioni ancora aperte”

A “1 Football Club” in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Paolo Bargiggia, storico giornalista di Mediaset ed esperto di calciomercato. Queste le sue parole:

 

Sul mercato del Napoli

“Hachiuso due operazioni molto importanti e con un tempismo incredibile
(Kvaratskhelia e Olivera), riuscendo anche a sostituire Insigne in tempo di
record. -afferrma Bargiggia – Sicuramente è la squadra che si è mossa molto prima delle altre, e la
strategia di De Laurentiis è ben chiara: acquistare giocatori con un prezzo non
troppo alto, e soprattutto mantenere il tetto degli ingaggi entro una certa
soglia. Sicuramente c’è la tendenza a voler evitare le aste, ma il Napoli punta
comunque su giocatori di qualità e di livello. La gestione è molto oculata e
Giuntoli sa come muoversi. Questo modus operandi non è semplice da attuare, e
devo dire che il direttore sportivo degli azzurri è davvero di primissima
fascia. Riguardo a Kvaratskhelia, il ragazzo prenderà circa un milione e mezzo
d’ingaggio, e questa è un’operazione importante. -prosegue Bargiggia – Olivera percepirà invece 1.2 +
bonus, la stessa cifra che prenderà Juan Jesus dopo il rinnovo. Anguissa invece
sarà 2.2/2.3 + bonus. Tutto questo per dire che il Napoli fa un mercato
sostenibile ed oculato, cioè efficace dal punto di vista tecnico ma con un
occhio attento al bilancio.”

 

Sulla questione portiere

“Da quel che ho capito, la situazione è ancora aperta, perché i contatti che ci sono
stati con l’agente di Ospina sono ancora interlocutori, nel senso che l’agente
si è preso del tempo per formulare una controproposta d’ingaggio. -aggiunge Bargiggia – Diciamo che
siamo in una situazione di “round up”, ma il Napoli ha fissato la
deadline entro i primi giorni di giugno. Se Ospina non dovesse restare sarà
Meret a prendersi il posto da titolare e a rinnovare. In caso succeda questo,
il Napoli virerà su un portiere dì esperienza come secondo, come ad esempio
Sirigu. Ad oggi filtra questo, le intenzioni del Napoli sono quelle di puntare
su uno dei portieri già presenti in rosa.”

 

Sul rinnovo di Koulibaly

 “Ovviamente i contatti con l’agente ci sono, ma ad oggi Ramadani non ha ancora presentato
una proposta ufficiale di un club interessato a lui. Il Napoli ha la sensazione
che Koulibaly voglia partire, e che ritiene che il suo ciclo sia concluso. De
Laurentiis chiede 50 milioni per lui, ma a 40 potrebbe partire. Si è parlato
molto di Juventus, ma il Napoli ha la certezza che la Juventus non possa fare
degli investimenti importanti, quindi la strategia dei bianconeri sarebbe
quella di lavorarci per un passaggio a zero nella prossima stagione. -riporta Bargiggia – Di
conseguenza, come ipotesi A, De Laurentiis aspetta le offerte di grandi club
europei per poterlo cedere. La seconda ipotesi è che se non ci saranno offerte
soddisfacenti, il difensore rimarrà a Napooli, e molto probabilmente non
rinnoverà. Tuttavia va detto che De Laurentiis ha fatto prevenire a Ramadani
un’offerta di rinnovo soprendente: si parla di un contratto di 5 anni a 4+1,
un’offerta neanche cosi male per un calciatore della sua età. Sono io stesso
molto stupito da una proposta simile, e parliamo certamente di un contratto
importante, ma ora sta tutto al giocatore scegliere il suo futuro.”

 

Su Mertens

 “C’è stata questa proposta da un milione e mezzo da parte di De Laurentiis e ora si
aspetta la risposta di Dries. Qualche contatto con la Lazio c’è stato, ma i
biancocelesti penso che non potranno offrirgli un contratto cosi tanto diverso
rispetto al Napoli. -ritiene Bargiggia – Il belga alla Lazio andrebbe a fare il vice di Immobile,
quindi non penso che abbia molto senso per il Napoli privarsene cosi e per lui
andarsene a zero in questo modo, specialmente per il rapporto che ha costruito
con i tifosi, l’ambiente e la città. Al momento non ci sono altre squadre
interessate a lui, per quel che so.”

 

Sono tutti potenzialmente in vendita nel Napoli

 “Si, al momento sono tutti sul mercato, è questa la filosofia di lavoro del Napoli e di De Laurentiis.”

 

Sull’Inter, Dybala e Lukaku

“Io non mi sento di smentire una possibile chiacchierata fatta tra la Roma e gli agenti
di Dybala. Il punto è che l’Inter si è mossa prima delle altre sull’argentino,
ma al momento ha frenato perché vuole capire cosa può fare con Lukaku. Se
l’Inter prende Lukaku, non prende Dybala, le due operazioni sono alternative. -spiega Bargiggia – Ci sono tante cose che devono incastrarsi per Lukaku, dall’ingaggio
all’accettazione della formula del prestito da parte del Chelsea. Lui ha anche
cambiato agente, e questa cosa non va trascurata, visto che l’Inter non ha più
buoni rapporti con Pastorello da qualche tempo. Strano che Lukaku molli il suo
agente e si parli subito di un suo ritorno all’Inter. Entrambe le situazioni
vanno monitorate, e se l’Inter vuole sfruttare il decreto crescita deve
concludere una delle due operazioni entro giugno. Su Dybala non escludiamo la
Roma, visto che i giallorossi perderanno Mkhitaryan, ormai prossimo all’approdo
all’Inter.”

 

Su Zaniolo

“Lui ha un contratto che scade nel 2024, e la Roma vorrebbe cederlo perché lui è il
calciatore più prestigioso della rosa in ottica cessione. I giallorossi
chiedono 50/60 milioni di euro, ma queste cifre il mercato italiano non le
digerisce. Nessuna delle italiane è in grado di supportare questa operazione.
La Juventus avrebbe potuto prenderlo se non avesse preso Vlahovic. -continua Bargiggia – Questa è una
partita a scacchi, perché da una parte la Roma vuole venderlo per poter avere
degli ottimi incassi, ma il calciatore, allo stesso tempo, se viene valutato
cosi tanto, vorrebbe anche un adeguamento in linea con il valore che la società
gli assegna. Nei prossimi giorni sono previsti dei sondaggi anche in Premier,
per poter capire se ci sono possibili acquirenti. Un’ulteriore ipotesi potrebbe
essere quella di rimanere a Roma senza rinnovare.”

 

Sul Milan

“Il Milan deve concludere il passaggio della proprietà, ma appena RedBird si insedierà
rinnoverà certamente i contratti della dirigenza, quindi Maldini, Massara e
Moncada. Il Milan ha rallentato ma non ha fermato le sue operazioni: Origi lo
hanno praticamente già preso, e fra poco inizieranno a cercare un altro
attaccante, ed in questo senso ci sono stati dei contatti per Gabriel Jesus, ma
per ora è tutto incerto. -rivela Bargiggia – Ci sono dei sondaggi anche per l’esterno destro: si è
parlato di Berardi ma anche qui nulla di definito. Importante anche il capitolo
difensore, visto che il Milan vuole strappare Botman alla concorrenza del
Newcastle. C’è anche l’operazione in sospeso di Renato Sanches, quindi si, ci
sono molte situazioni in fase di sviluppo, ma finché la nuova proprietà non
arriverà, il tutto sarà logicamente un pò frenato.”

 

Sulla Juventus

“Parleranno con Di Maria per capire gli spazi di manovra e la disponibilità del giocatore, – contibua Bargiggia – mentre Pogba non ha ancora dato una risposta alla proposta della Juve, quindi
anche sul fronte Juventus ci sono situazioni in evoluzione.”

 

Bernardeschi al Napoli è un’operazione fattibile?

“No, non è fattibile. Molto più probabile che vada all’Inter, vista la proposta dei
nerazzurri da 3,5 milioni e mezzo. Lui è svincolato e rientrerebbe nei
parametri, motivo per il quale sarebbe una soluzione probabile.”

 

Conclude Bargiggia  

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui