Giuffredi: “Politano e Di Lorenzo? Ascolteremo eventuali proposte, Mario Rui resterà al Napoli, Casale può diventare un grande calciatore, Sepe resta alla Salernitana”

A
“1 Football Club”, su 1 Station Radio, è intervenuto Mario Giuffredi, agente,
tra i tanti, di Giovanni Di Lorenzo e Matteo Politano. Di seguito, un estratto
raccolto dalla redazione di calcioinpillole.com

 

Tra i tuoi
calciatori più quotati ci sono Politano e Di Lorenzo. Il Napoli non considera
nessuno ‘incedibile’. Voi vi state guardando intorno o aspettate il mercato?

“Noi aspettiamo il mercato. Politano e Di Lorenzo sono due giocatori nel giro
della Nazionale. -afferma Giuffredi – Qualora arrivassero delle proposte le ascolteremmo ma non
abbiamo bisogno di andare noi a proporli. È prematuro parlarne. I campionati
sono appena terminati ed è ancora presto per discutere di mercato. Di certo,
questi due ragazzi non hanno bisogno di andare a cercare squadra, sia perché
stanno bene al Napoli, sia perché hanno mercato”.

 

Al Napoli è
arrivato Olivera. Come ha vissuto Mario Rui il suo arrivo? E come rispondi a
chi scrive che rischia il posto?

“Chi scrive che Mario Rui rischia il posto mi fa ridere, perché estremizza
tutto. È arrivato un terzino e ora subito si dà per scontato che gli tolga il
posto. Io vi ricordo che Mario Rui è il titolare e gioca a Napoli da cinque
anni, ha fatto una stagione strepitosa. -prosegue Giuffredi – Con estremo rispetto per Olivera,
sottolineo che è arrivato dal Getafe, non dal Real Madrid. Ieri leggevo un
articolo dove si facevano gli stessi ragionamenti. Poi il Napoli non vince lo
scudetto e la piazza si chiede come mai. Ci sono alcune voci e penne che sono
distruttive, non costruttive. È giusto che ci sia concorrenza, un giocatore non
può fare 50 partite, altrimenti le prestazioni calano, ma non bisogna
esasperare il concetto: ricordate che chi arriva a Napoli, deve prima
dimostrare il suo valore”.

 

Tra i tuoi
calciatori c’è Parisi. Ti piacerebbe vedere la ‘tua’ coppia Rui-Parisi al
Napoli?

“Ormai è una coppia che non può crearsi perché è arrivato Olivera e, se
arrivasse anche Parisi, dovrebbe andare via Mario Rui, dunque impossibile che
si incontrino. -aggiunge Giuffredi – Tra l’altro, Mario Rui resterà al Napoli”.

 

Un altro
giocatore che ha fatto un’ottima stagione è Casale. Al Napoli si cerca un
centrale: sarebbe pronto?

“Casale sa che se vuole può diventare un grande giocatore, perciò non deve
avere paura di affrontare le grandi sfide, come sarebbe arrivare, per ipotesi,
in un top club quale è il Napoli. -ritiene Giuffredi – Vediamo cosa succederà in futuro, lui è un
grande professionista”.

 

Napoli a
caccia di un secondo portiere. Sepe può essere la soluzione?

“No. Sepe resta alla Salernitana e cercherà di togliersi le sue soddisfazioni
in una piazza che non ha nulla da invidiare neanche al Napoli”.

 

La stagione di
Hysaj?


“Tra alti e
bassi. È partito benissimo poi, verso la fine, ha avuto qualche problema, ma ci
sta. Sta benissimo alla Lazio e rimarrà lì. -afferrma Giuffredi – La volontà di Sarri è stata
importante, crede molto nel ragazzo, ma la cosa ancora più importante è che lui
è un ottimo giocatore e si trova bene alla Lazio”.

 

I tuoi
calciatori hanno una caratteristica comune: sono educati e hanno tutti un basso
profilo. È un caso?

“No, non lo è. Noi cerchiamo sempre di scegliere il giusto compromesso tra
calciatore ed uomo, tra capacità tecniche e caratteristiche comportamentali.
Cerchiamo persone che la vedano come noi e, fin da subito, mettiamo in chiaro
quello che vogliamo: ‘patti chiari e amicizia lunga’, così evitiamo divergenze
come accaduto con Veretout. Ieri ha vinto la Conference, gli faccio i miei
complimenti, l’ho portato io a Roma, ma sono ancora più felice per i miei cari
amici Mourinho e Tiago Pinto”.


Conclude
Giuffredi

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui