NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Calcagno: "Al lavoro per eliminare la norma del Decreto Crescita. Questi i vantaggi...''

Calcagno: "Al lavoro per eliminare la norma che rende più conveniente investire sui calciatori che arrivano dall'estero"


A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Umberto Calcagno, vicepresidente Figc e presidente AIC. Queste le sue parole:

“Pochi italiani in Serie A? Sapete quante considerazioni sono state già fatte. Nessuno può obbligare le squadre ad imporre sui selezionabili. -afferma Calcagno -Negli ultimi due anni stiamo lavorando per eliminare la norma del Decreto Crescita che rende più conveniente investire sui calciatori che arrivano dall'estero. 

Si dice tanto che i nostri ragazzi sono meno pronti: non credo a queste cose. -prosegue Calcagno -Perché le nostre squadre di Serie A non hanno dato luogo alle seconde squadre, perché lo ha fatto solo la Juventus, facendo giocare in un campionato professionistico i più giovani. 

Dobbiamo utilizzare meglio alcuni strumenti nel nostro sistema. Sono riforme di sistema che dobbiamo fare: non hanno un ritorno diretto sul problema che stiamo affrontando. -aggiounge Calcagno - L'unica situazione che vedo nelle redistribuzione delle risorse di sistema, dare più importanza ai vivai ed ai settori giovanili, nelle somme che anche in B ed in C impiegano nei propri settori giovanili si deve rivedere. Il modello della valorizzazione nelle serie inferiori deve esser rivisto. Stadi al 100%? Un buon punto di partenza, quanto fatto in pandemia ci deve far capire che possiamo e dobbiamo saper lavorare assieme”

. Concude Calcagno.

Nessun commento: