NEWS

TERZO TEMPO NAPOLI

5[napoli][btop]

CALCIO

[calcio][stack]

COPPE EUROPEE

3[coppe][stack]

ALTRI SPORT

3[Sport][stack]

TEMPO DI CULTURA

3[cultura][btop]

AMARCORD

5[amarcord][btop]

TERZO TEMPO WEB TV

SPECIALE TERZO TEMPO TV

Napoli, Anguissa: ''Pensiamo partita dopo partita e ...''

Anguissa: “Pensiamo partita dopo partita e lotteremo per lo Scudetto! Osimhen? Imbattibile!”


Frank Anguissa, centrocampista del Napoli, ha parlato di lotta Scudetto, della vittoria di Verona, di Osimhen e del match con l'Udinese, in esclusiva, a Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole:

''La vittoria contro il Verona è stata la risposta più importante dopo una sconfitta pesante subita col Milan. -afferma Anguissa- E’ stato un successo fondamentale per darci ulteriore forza per le ultime 9 gare. Per noi è importante vincere, ma vogliamo pensare ad una gara alla volta e non pensiamo al traguardo dello scudetto. E’ il modo migliore per approcciare a questo finale di stagione. 

L’Udinese squadra molto tecnica e atletica. Sarà un match difficile anche se giochiamo in casa. Dovremo essere preparati tatticamente e pronti a giocare ogni duello al massimo. Il calcio italiano è molto tattico. 

E’ interessante dove si corre anche molto. Sono felice di questa esperienza in Italia e voglio “giocarmela” fino in fondo. Spalletti è un allenatore che ascolta molto i giocatori. -prosegue Anguissa- Amo questo modo di fare. Io per primo, per il ruolo in campo che ho, ascolto molto i compagni. La comunicazione è importantissima per me, per il mister e per tutti noi. 

Osimhen? Ho tanti aggettivi per definirlo: combattente, mai domo, instancabile, audace, forte, sorprendente, imbattibile. E’ davvero un grande giocatore. “Il vento d’Africa” porterà lo Scudetto? Non solo. 

Siamo tutti protagonisti in questa corsa. -aggiunge Anguissa -Non c’è solo un’etnia, sono tante quelle presenti nella squadra e tutte fondamentali. Squadra, tifosi, società: c’è bisogno di tutti. Razzismo? Io non ci faccio molto causa relativamente alla mia persona. E’ comunque grave che nel 2022 avvengano ancora questi episodi. Credo però che gli organi decisionali debbano far rispettare le regole per combattere e sconfiggere i razzisti”. Conclude Anguissa.

Nessun commento:

Post più popolari